Navigazione veloce

Visita alla caserma dei Carabinieri

Attività realizzata nell’ambito “Noi cittadini del mondo” – educazione alla legalità – destinata alle classi quinte dell’Istituto.

 

Nell’ambito del progetto “Noi cittadini del mondo” relativo all’educazione alla legalità, tutte le classi quinte dell’Istituto Comprensivo di Strambino, si sono recate in visita alla Caserma dei Carabinieri di Strambino. Il comandante Foti, insieme alla vice comandante Littorio, hanno illustrato brevemente tutti i compiti dei vari reparti dell’Arma dei Carabinieri, presenti in Italia dal 1814, attraverso un video molto interessante, nel quale compariva il motto dell’Arma dei Carabinieri: “Nei secoli fedele”. Hanno spiegato che la capillarità della loro presenza sul territorio serve per essere più vicini ai cittadini e al loro bisogno di sicurezza. Componendo un unico numero, il 112, è possibile mettersi in contatto con tutti i servizi utili in casi di emergenza.
Ci sono stati anche momenti di scambi interattivi, attraverso le domande dei ragazzi e quelle stimolanti del comandante e della sua vice comandante. È emerso un argomento molto attuale, quello del bullismo e del cyberbullismo, dal quale il Comandante ha preso spunto per raccomandare ai ragazzi e alle ragazze sia il rispetto delle regole, cioè della legalità, sia il dialogo con i genitori e gli insegnanti su qualsiasi problema, ricordando che ciò non significa “fare la spia”, ma dire la verità.
Per concludere l’incontro di educazione alla cittadinanza, hanno mostrato alcuni strumenti del loro lavoro spiegando quando e come vengono utilizzati la pistola, lo spray al peperoncino, le manette e la tonfa, una specie di manganello che viene usato anche nelle arti marziali.
Prima di lasciarci, hanno regalato a tutti un depliant con alcuni consigli utili per difendersi dai malintenzionati. Grazie alla disponibilità e alla competenza del comandante Foti e della vice comandante Littorio, i 95 alunni delle classi quinte hanno potuto sperimentare, fuori dai banchi di scuola, una realtà molto importante per la sicurezza quotidiana, ma spesso poco conosciuta e valorizzata.

 

 

Non è possibile inserire commenti.